Secondo ‘vertice del Principino’: mossa per stanare i dissidenti

Convocati consiglieri ed assessori. Il sindaco non ci sarà

Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Una nuova riunione per cercare di rilanciare l’amministrazione comunale, ma soprattutto per ‘stanare’ i dissidenti e costringerli ad uscire allo scoperto. E’ quello che è stato organizzato per mercoledì prossimo alle ore 18 al Belvedere di San Leucio, il secondo ‘vertice del Principino’ al quale, però, questa volta non sarà invitato il sindaco Carlo Marino.

Un’azione non ‘contro il sindaco’, ma per cercare di fare una volta e per tutte chiarezza nella maggioranza, soprattutto per fare uscire tutti i malumori esistenti tra i consiglieri comunali. “Chi ha qualcosa da dire, lo potrà fare nel corso del vertice, oppure dovrà tacere” è il mood che gira all’interno della maggioranza di centrosinistra.

Ed i nodi non mancano. Va ancora risolta la questione relativa all’assessore Mirella Corvino e la sua lite-denuncia nei confronti del dirigente Marcello Iovino; poi c’è da valutare la posizione del gruppo di Democratici per Caserta (Mazzarella, Maietta, Gentile) che chiede il cambio di assessore; infine la richiesta di ‘rivisitazione delle deleghe’ che arriva dagli esponenti di Campania Libera (Russo, De Lucia, Trovato) che ancora devono indicare in giunta il nuovo assessore dopo le dimissioni di Vincenzo Girfatti. La carne sul fuoco non manca, ora si cercherà di non farla bruciare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento