Si salva dall'inferno del ponte Morandi, Eugeniu torna a casa

Il barbiere accolto dal sindaco Mirra, la futura moglie ancora ricoverata in ospedale

Eugeniu Babin col sindaco Antonio Mirra

La città di Santa Maria Capua Vetere ha potuto riabbracciare nuovamente Eugeniu Babin, il suo concittadino scampato miracolosamente alla tragedia del ponte Morandi di Genova, dove hanno perso la vita 43 persone. Il barbiere 34enne dovrà invece attendere ancora un po’ per poter rivedere a casa Natasha Yelina, la sua futura sposa, ancora ricoverata all’ospedale di Genova. Ma quando i due si ricongiungeranno nella città del Foro, li attenderà un periodo bellissimo: i due si sposeranno coronando così la loro unione.

Il ritorno a casa di Eugeniu è stato salutato con gioia anche dal sindaco Antonio Mirra: “La nostra comunità ha atteso a lungo di rivedere Eugeniu, costantemente ricordato per la sua professionalità e il suo forte legame con la nostra città. Adesso, unitamente a lui, attendiamo di accogliere a braccia aperte anche Natasha, futura sposa di Eugeniu, ancora ricoverata presso un ospedale del capoluogo ligure a cui rinnoviamo l’augurio di una pronta guarigione e la vicinanza dell’intera città”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento