Tutto fa rifare per la gara sulla riscossione

La Publiservizi fa ricorso ed il Tar lo accoglie

Tutto da rifare. Il Tar Campania ha annullato la gara per i servizi di gestione, accertamento e riscossione dei tributi comunali. Alla base della decisione la nomina della commissione (composta da due dipendenti comunali ed il dirigente all’area finanziaria Claudio Pirone) avvenuta dopo l’insediamento della stessa. E non solo. Contestata anche la figura del dirigente come Rup – responsabile unico del procedimento – e presidente della commissione di gara. Per questo la ditta che in un primo momento si era classificata seconda, la Publiservizi, si è appellata al tribunale regionale amministrativo. La gara adesso è da rifare. Potrebbe indirla nuovamente il dirigente Claudio Pirone che, però, a breve andrà in pensione, o lasciare il compito al dirigente che lo sostituirà. In ogni caso la riscossione dei tributi è uno dei principali problemi del Comune di Aversa. L'Ente non ha la ‘forza’ di esigere i pagamenti dai cittadini e dalle imprese e l’evasione ha toccato livelli molto alti. La passata amministrazione ha lasciato un buco enorme nelle casse tanto che il prossimo sindaco potrebbe essere ricordato come colui che dichiara il dissesto finanziario.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento