Oltre 40 famiglie a rischio sfratto, battaglia in tribunale contro il Comune

Presentati tre ricorsi dai residenti del rione San Lorenzo contro il provvedimento

La protesta delle famiglie del rione San Lorenzo

È pronta una battaglia legale contro il Comune di Aversa per gli sfratti dalle case di proprietà comunale del rione San Lorenzo. L’Ente nel gennaio scorso aveva ‘invitato’ con alcune lettere circa 40 famiglie a lasciare gli appartamenti entro 60 giorni perché occupati senza titolo.

E nei giorni scorsi è arrivata una prima risposta: tre famiglie hanno infatti presentato ricorso al tribunale di Napoli Nord contro il provvedimento firmato dall’ufficio Patrimonio del Comune normanno, con istanza di sospensione per bloccare gli sfratti. L’Ente ha quindi conferito l’incarico legale all’avvocato Domenico Pignetti per resistere in giudizio.

In quei giorni ‘caldissimi’ di gennaio era scoppiata anche la protesta delle famiglie, con l’affissione di uno striscione eloquente sotto gli uffici del Comune: “Basta prese… in giro. Rione San Lorenzo”. Una gatta da pelare complicatissima per il commissario prefettizio che ha preso il posto dell’ex sindaco Enrico de Cristofaro, Michele Lastella, così come per tutti i futuri candidati alla fascia tricolore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento