Il bomber di Serie A porta il Comune in tribunale

Ricorso al Tar contro l'ordinanza di chiusura della scuola calcio dei fratelli Ciano

Il calciatore Camillo Ciano e la scuola calcio di via Peschiera

La chiusura ordinata dal Comune di Marcianise dei campi di calcetto di via Peschiera finisce davanti ai giudici del Tar della Campania. Rosa Belforte, madre dei calciatori Michele e Camillo Ciano, quest’ultimo attaccante del Frosinone in Serie A, ha presentato ricorso tramite il suo avvocato contro l’ordinanza dell’Ente che ne ordinava lo stop alla prosecuzione dell’attività.

La chiusura dell'impianto

Una vicenda nata nel 2007, quando la struttura divenne già oggetto di una ordinanza di demolizione di opere abusive, seguita nel 2013 da un accertamento dei vigili urbani in cui si accertava il mancato rispetto dell’atto. L’attività, che ospita anche la nota scuola calcio dei due fratelli calciatori, ha continuato ad andare avanti fino all’intervento della nuova ordinanza dirigenziale del novembre scorso in cui si intimava lo stop.

La proprietaria quindi, madre dei due calciatori marcianisani, tramite il suo avvocato ha chiesto l’annullamento dell’atto. Il Comune si è costituito in giudizio affidando il caso all’avvocato Sabatino Rainone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scenata di gelosia al ristorante, torna libero il nipote del boss

  • Cronaca

    Omicidio Zeppetella: Zagaria comparirà in aula

  • Cronaca

    Incendio nella braceria vicino all'ospedale

  • Attualità

    Fiori sulla tomba dell'ufficiale nazista, l'avvocato: "Siamo alla follia"

I più letti della settimana

  • Sparatoria dopo il colpo, fuga sull'Appia

  • La tragedia di Pasquetta: è morto il medico Zinzaro

  • Poker online e scommesse illegali: 80mila euro nella cassa del clan

  • Vola dal balcone, muore sul colpo

  • Imprenditore dei Casalesi al servizio dei Piccolo, Buttone: "Volevo ucciderlo"

  • Ha ospitato il boss latitante per un debito nella "bisca dei vip"

Torna su
CasertaNews è in caricamento