Il bomber di Serie A porta il Comune in tribunale

Ricorso al Tar contro l'ordinanza di chiusura della scuola calcio dei fratelli Ciano

Il calciatore Camillo Ciano e la scuola calcio di via Peschiera

La chiusura ordinata dal Comune di Marcianise dei campi di calcetto di via Peschiera finisce davanti ai giudici del Tar della Campania. Rosa Belforte, madre dei calciatori Michele e Camillo Ciano, quest’ultimo attaccante del Frosinone in Serie A, ha presentato ricorso tramite il suo avvocato contro l’ordinanza dell’Ente che ne ordinava lo stop alla prosecuzione dell’attività.

La chiusura dell'impianto

Una vicenda nata nel 2007, quando la struttura divenne già oggetto di una ordinanza di demolizione di opere abusive, seguita nel 2013 da un accertamento dei vigili urbani in cui si accertava il mancato rispetto dell’atto. L’attività, che ospita anche la nota scuola calcio dei due fratelli calciatori, ha continuato ad andare avanti fino all’intervento della nuova ordinanza dirigenziale del novembre scorso in cui si intimava lo stop.

La proprietaria quindi, madre dei due calciatori marcianisani, tramite il suo avvocato ha chiesto l’annullamento dell’atto. Il Comune si è costituito in giudizio affidando il caso all’avvocato Sabatino Rainone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Investito su viale Carlo III, caccia al 'pirata' con le telecamere dei negozi

  • Cronaca

    Ladri scatenati, raid contro il negozio di telefonia | FOTO

  • Attualità

    Biodigestore, il Comune vince la 'battaglia' in tribunale

  • Cronaca

    25mila euro per superare i concorsi, abbreviato per il dipendente del Ministero

I più letti della settimana

  • L'ex centro commerciale devastato dai vandali | LE FOTO

  • Il capo degli spacciatori: “Io sono come Genny Savastano”

  • Schianto su viale Carlo III, auto si ribalta | FOTO

  • La nuova mappa della camorra casertana: ecco chi comanda e dove | FOTO

  • “L’infermiere con la faccia da angelo mi ha rovinato. Ora temo per la mia vita”

  • Sindaco sfiduciato: 13 consiglieri comunali si dimettono dal notaio

Torna su
CasertaNews è in caricamento