"Bloccate Achille Lauro a Sanremo". L'avvocato di Caserta presenta ricorso

Il nodo della canzone di cui si denuncia il plagio

Achille Lauro

Prosegue il percorso contro Achille Lauro della band pontina Enter in difesa del plagio che il brano Rolls Royce – presentato al 69° Festival di Sanremo – rappresenterebbe verso il loro brano Delicata… mente registrato in SIAE nel 2014. La band, accompagnata dall’avvocato di Caserta Biagio Narciso dello Studio Riccio&Narciso Avvocati, si sta dirigendo verso Sanremo per ottenere risposte dall’artista a da quanti rappresentato il festival.

Sotto accusa il riff del brano del rapper romano, sovrapponibile al brano della band pontina, un caso che non pone solo sotto accusa Achille Lauto e la sua casa discografica ma anche la Commissione Giudicatrice del Festival che non si è dimostrata necessariamente attenta alla valutazione del necessario requisito di originalità del brano.

«È stato presentato questa note un ricorso ex art.156 della legge 633/1941 sul diritto d’autore – dichiara l’avvocato Narciso – mediante la quale, con una istanza inibitoria, si chiede alla Magistratura di voler interrompere un atto lesivo del diritto d’autore. La band Enter, avendo registrato presso la SIAE il proprio brano, riconosce nell’esecuzione e nella presenza del brano Rolls Royce al Festival di Sanremo un atto lesivo del proprio diritto d’autore. Sappiamo che l’atto è stato già consegnato ad un Magistrato e siamo in attesa di ulteriori sviluppi».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scenata di gelosia al ristorante, torna libero il nipote del boss

  • Cronaca

    Omicidio Zeppetella: Zagaria comparirà in aula

  • Cronaca

    Incendio nella braceria vicino all'ospedale

  • Attualità

    Fiori sulla tomba dell'ufficiale nazista, l'avvocato: "Siamo alla follia"

I più letti della settimana

  • Sparatoria dopo il colpo, fuga sull'Appia

  • La tragedia di Pasquetta: è morto il medico Zinzaro

  • Poker online e scommesse illegali: 80mila euro nella cassa del clan

  • Vola dal balcone, muore sul colpo

  • Imprenditore dei Casalesi al servizio dei Piccolo, Buttone: "Volevo ucciderlo"

  • Ha ospitato il boss latitante per un debito nella "bisca dei vip"

Torna su
CasertaNews è in caricamento