Sarogni riparte da Parco Moselli: "Un residente candidato per il quartiere"

Confronto di Casapulla C'è con gli abitanti del quartiere: "Un rappresentante in lista"

Il candidato sindaco Michele Sarogni

“Abbiamo deciso di ripartire da qui per tre motivi: perché esiste la volontà di fare chiarezza e di raccontare i fatti con gli atti alla mano prodotti; per presentare a tutti voi il nostro gruppo Casapulla c’è e per assumerci un impegno con tutti i residenti della zona e anche con tutti i cittadini di Casapulla”. Così il candidato sindaco Michele Sarogni nell’aprire l’incontro tenutosi stamattina al Parco Moselli.

“Raccontiamo i fatti – ha spiegato – dopo un primo periodo di assestamento e di verifica delle procedure in corso, abbiamo dovuto iniziare a sistemare e a trovare una quadratura all’interno degli uffici. Abbiamo trovato la disponibilità economica necessaria e quando tutto sembrava pronto abbiamo avuto i primi problemi di ostruzionismo interno. Ciononostante, quando non avevamo più la maggioranza abbiamo proposto un accordo di programma ai consiglieri Nicola Belluomo e Michele Sorbo i quali hanno accettato, con atto di grande responsabilità, di sottoscrivere con noi questo accordo volto a risolvere diverse questioni all’interno del paese. Da quel momento abbiamo ripreso le attività quindi la nomina dell’ingegnere Filomena Santillo che ha seguito le procedure, e siamo andati avanti fino all’ultimo stop forzato. Questo gruppo Casapulla c’è in parte lo conoscete, siamo scesi in strada tra la gente a parlare delle problematiche legate alla zona e ci assumiamo l’impegno di risolverle. Oggi lo rifacciamo con una proposta e con la volontà di ridare dignità ad una zona e perché no anche un nuovo nome. Siamo disponibili ad accettare una vostra proposta di candidatura di un residente che sia referente di questa zona. Dateci fiducia e noi ripartiremo da dove eravamo rimasti, questo è l’impegno che ci assumiamo con tutti voi. Infine – ha concluso Sarogni - se i lavori partiranno prima del giorno 26 maggio ben venga, ma se così non dovesse essere allora il candidato da voi proposto oltre a seguire le problematiche relative al parco potrà anche suggerirci altre iniziative da mettere in campo”.  

Un incontro confronto con i residenti della zona quello tenutosi stamattina al Parco Moselli di Casapulla su iniziativa del gruppo Casapulla c’è che ha visto la partecipazione di sostenitori, residenti del posto ma anche tantissimi cittadini desiderosi di conoscere i retroscena di quanto accaduto nell’aprile dello scorso anno.

Ed è proprio dal Parco tanto discusso che, con documenti alla mano, il candidato sindaco Michele Sarogni ha lanciato la proposta di una candidatura che i residenti di quella zona potranno formulare nei prossimi giorni. Malumori e malesseri quelli espressi nel corso dell’incontro dai residenti che, ad un passo dalla realizzazione dei lavori, hanno visto portar via sotto il loro naso l’ennesima opportunità di rilancio dell’area.

A fargli eco l’allora assessore ai lavori pubblici, Filomena Santillo: “La problematica del parco Moselli era in dirittura di arrivo era stato approvato il progetto esecutivo, indetta la gara bisognava solo espletare le procedure di gara e aggiudicare. Un’amministrazione dura in carica 5 anni e noi nei 5 anni avremmo concluso i lavori ma poi sappiamo quello che è successo” scendendo poi nei dettagli tecnici di quelle che sono state le operazioni.

In chiusura l’intervento di Michele Sorbo, Presidente uscente del Consiglio Comunale: “La questione del parco Moselli ha accentuato ancora di più la volontà di alcuni consiglieri di bloccare le procedure solo per andare contro la maggioranza senza pensare alle conseguenze che ci sarebbero state ai danni del paese.  Oggi avremmo potuto parlare della qualità dei lavori e della ripresa della villa, invece stiamo ancora chiedendo la fiducia per permetterci di sistemare le cose, ma a differenza delle ultime volte, con un progetto già approvato e pronto ad essere reso esecutivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento