Comune, i conti non tornano. Rischia di finire nella 'black list'

Secondo i nuovi parametri è da ritenere "strutturalmente deficitario"

Il sindaco di Mondragone Virgilio Pacifico

Difficoltà di incasso, debiti fuori bilancio ed anticipazione di cassa non rimborsata: sono questi i maggiori punti critici che emergono dagli atti del Rendiconto 2018 che l’amministrazione comunale di Mondragone guidata dal sindaco Virgilio Pacifico si prepara a votare nel corso della seduta del consiglio comunale convocata per martedì e sulla quale pende la diffida del prefetto di Caserta Raffaele Ruberto

Dagli atti messi a disposizione dei consiglieri emerge come vi sia ancora molto da fare sul fronte degli incassi delle tasse, tanto che viene sottolineato come “per il 2019 l’amministrazione si riserva di valutare l’opportunità di un diverso modulo organizzativo in funzione di una maggiore efficienza tesa al recupero delle entrate e ad una migliore gestione ordinaria”. Chissà se dietro questa frase non si nasconda l’idea di voler esternalizzare il servizio di riscossione che fino ad oggi è stato gestito tramite l’ufficio Tributi.

Anche perché il Comune di Mondragone ad oggi deve essere considerato “strutturalmente deficitario” non avendo rispettato quattro degli 8 indicatori scelti dall’Osservatorio del Governo entrato in funzione proprio dal 2018 per valutare la tenuta finanziaria degli Enti locali. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento