Reggia, turisti in calo ma Felicori è felice. E per la prima volta parla di “rischi di tutela”

Cambio di passo del direttore. Che lancia anche un messaggio al nuovo governo

La Reggia di Caserta

I numeri della Reggia di Caserta sono in calo, ma il direttore Mauro Felicori è felice lo stesso. La prima domenica del mese, quella degli ingressi gratis, si è conclusa con 13105 visitatori contro i 17111 dello scorso anno. Ma il direttore parla comunque di “buone notizie”.

E spiega: “L’anno scorso fummo presi alla sprovvista dal successo della Reggia, gli ingressi gratuiti furono 10.233, con rischi per la tutela e bassa qualità della fruizione; quest'anno abbiamo posto severe restrizioni, quindi oggi sono entrati gratis "solo" 6611 ospiti. In compenso i visitatori paganti sono aumentati di quasi mille unità, passando da 6878 a 7830 persone”.

E’ importante notare come per la prima volta Felicori inizia a parlare di “rischi di tutela” per il palazzo vanvitelliano, come del resto denunciano da tempo i sindacati. Ma non solo: perché il direttore della Reggia manda anche un messaggio al nuovo governo Lega-5 Stelle: “Se il nuovo governo confermerà il principio politico della gratuità, sarà opportuno lasciare ai direttori dei musei autonomi le scelte su come attuarlo”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro albero su viale Carlo III I GUARDA LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento