Ospedale 'declassato', dalla Regione nessuna risposta alle proteste

La giunta ha chiesto 'approfondimenti' per rispondere al question time di Zinzi sul caso

L'ospedale di Piedimonte Matese

Il question time sul ridimensionamento dell'ospedale di Piedimonte Matese, promosso dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi, non avrà risposta nell’immediato dal presidente della Regione Vincenzo De Luca perché la giunta regionale “ha bisogno di fare ulteriori approfondimenti sul piano regionale ospedaliero” che ha adottato a gennaio. È stata questa infatti la comunicazione arrivata stamane al consigliere regionale casertano, che si è fatto portavoce in Regione della battaglia portata avanti dal comitato civico "Articolo 32" - per l'Ospedale di Piedimonte Matese”.

Nei mesi scorsi lo stesso Comune di Piedimonte Matese, tramite l’avvocato Renato Labriola, aveva presentato ricorso al Tar contro il piano ospedaliero della Regione, giudicato un “attentato” al diritto alla salute per il ridimensionamento del nosocomio matesino, con la struttura declassata di due Unità Operative Complesse di Ortopedia e Chirurgia generale.

“Due sono le cose - commenta Zinzi -: o la Giunta non conosce nel dettaglio le conseguenze del Piano che ha orgogliosamente licenziato, oppure si è accorta dell’errore e adesso è in evidente imbarazzo. Non so cosa pensare, ma è necessario porre rimedio a questa situazione. Naturalmente non mollo e riporterò in Aula questa battaglia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Zagaria attacca Schiavone dopo la testimonianza

Torna su
CasertaNews è in caricamento