Il comandante dei vigili sotto accusa: "Agenti rimossi e puniti"

Cisl, Uil e Csa Ral chiedono l'intervento del commissario straordinario contro Ventriglia

Carlo Ventriglia, comandante della polizia municipale di Capua

Iscritti al sindacato “trasferiti o rimossi dagli incarichi per divergenze di vedute”, oggetto di provvedimenti punitivi “solo perché non hanno condiviso le decisioni del Comandante in merito all’organizzazione del lavoro”. Sono le durissime accuse rivolte al comandante della polizia municipale di Capua Carlo Ventriglia da parte dei sindaci Cisl, UIl e Csa Ral, che in una lettera attaccano a muso duro il responsabile dei caschi bianchi.

Nel mirino in particolare “la scelta unilaterale dell’orario di lavoro, le disposizioni di servizio rivolte agli agenti incaricati di prestare servizio di viabilità da soli, senza radio e senza alcun supporto”, oltre alla scelta di aver proposto “all’attuale amministrazione commissariale di “premiare” solo due operatori, trasformando il contratto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno”.

“Mentre il segretario generale e il Comandante si incontravano con i sindacati per discutere del nuovo regolamento del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Capua - è la denuncia delle organizzazioni sindacali - venivano notificati, a diversi operatori atti di avvio di procedimento disciplinare, scaturiti a seguito di note a firma del comandante Carlo Ventriglia, con il chiaro intendo di intimorire chiunque non si “allineava” al modo di agire”. 

Un clima di tensione denunciato chiaramente dalle tre sigle sindacali: “Questi incresciosi avvenimenti, che al comando si ripetono da troppo tempo, risultano ancora più gravi in considerazione che gli operatori oggetto di provvedimenti disciplinari e/o trasferimento sono tutti iscritti e/o dirigenti sindacali che rivendicano più tutela e trasparenza all’interno del corpo di Polizia Municipale. Le suddette azioni messe in atto dal comandante sono volte a screditare e indebolire l'azione del sindacato e dei propri rappresentanti all’interno del comando”.

Cisl, Uil e Csa Ral hanno quindi chiesto un intervento immediato al commissario straordinario Ilaria Tortelli e del segretario generale affinché “all’interno del corpo di polizia municipale del Comune di Capua vengano eliminate le condizioni che ingenerano agitazione, malumori e incomprensioni, il tutto nell’interesse dell’Amministrazione e dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento