Raccolta rifiuti, quarta proroga alla ditta colpita da interdittiva antimafia

La decisione dopo la gara 'flop' per l'esclusione di tutte le ditte

I camion della Senesi

Via libera alla quarta proroga per la Senesi Spa, società incaricata del servizio di igiene urbana e della raccolta differenziata dei rifiuti. Il Comune di Castel Volturno ha approvato infatti la determina con la quale viene conferito il servizio alla società colpita da interdittiva antimafia, dopo la gara quinquennale da 22 milioni di euro andata clamorosamente a vuoto.

Al bando gestito dalla Stazione Unica Appaltante avevano infatti partecipato Dhi e Senesi, entrambe escluse perché colpite da interdittiva antimafia, e il Consorzio Cite di Salerno, eliminato per gli evidenti problemi di gestione che ha avuto nei mesi scorsi ad Orta di Atella.

Un ‘flop’ che ha costretto per l’ennesima volta il Comune a fare ricorso ad un provvedimento di proroga nei confronti della Senesi che, in attesa di una nuova gara d’appalto, gestirà la raccolta rifiuti fino al 31 agosto 2019 per una somma di 2 milioni e 535mila euro. L’appalto ‘originario’ della Senesi scadeva il 31 ottobre 2016, rinnovato in proroga per tre volte ad aprile e dicembre 2017, ed infine nel gennaio di quest’anno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • 11 ARRESTI Spaccio di coca col 'permesso' dei Casalesi, sgominate le bande

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

Torna su
CasertaNews è in caricamento