Dopo 20 anni arriva l'acqua anche nel carcere

Approvato il progetto esecutivo, bando ad aprile

Relativamente ai lavori finalizzati alla realizzazione di una condotta idrica che colleghi la Città di Santa Maria Capua Vetere con la casa circondariale, assente fin dalla costruzione del carcere, nella mattinata di venerdì la Giunta comunale guidata dal sindaco Antonio Mirra ha approvato il progetto definitivo affrontando così, in maniera concreta, un’annosa questione che si protrae da diversi anni. Adesso, entro 30 giorni i progettisti individuati provvederanno a depositare il progetto esecutivo e quindi, dal prossimo mese di aprile, verrà pubblicato il bando per l’affidamento dei lavori che potranno così partire già nei prossimi mesi. “Continuiamo a lavorare con serietà, impegno e soprattutto con trasparenza - hanno dichiarato il sindaco Antonio Mirra e l’assessore Nicola Leone - a dimostrazione che, esulando da qualsivoglia critica e speculazione, stiamo per avviare materialmente un intervento che dalla popolazione carceraria era atteso da circa 20 anni”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pizzo e droga, 49 indagati. Ci sono un poliziotto ed Ivanhoe Schiavone

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

  • Trovato morto in casa: è stato ucciso a coltellate

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

Torna su
CasertaNews è in caricamento