Il partito del sindaco chiede “l’impeachment” per il presidente del Consiglio

Documento contro Oliva per un post su Facebook

Nicola Oliva ed il post su Facebook che ha scatenato la polemica

Da un impeachment ad un altro. Al punto da rischiare una mini crisi in maggioranza a Castel Volturno. Ad aprire la discussine è un documento del Partito democratico a firma del segretario Salvatore Raimondo contro il presidente de consiglio comunale Nicola Oliva. Reo di aver attaccato il presidente della Repubblica nella settimana caldissima delle consultazioni al governo con un post su Facebook: “Credo che si debba arrivare solo alla guerra civile. Comandano i capitali” aveva scritto Oliva prima del cambio di rotta di Sergio Mattarella che ha poi dato il via al governo 5 Stelle-Lega.

Ma la cosa non è passata inosservata al segretario Pd che in un documento ha condannato le parole di Oliva: “L’adesione del presidente del Consiglio Nicola Oliva alle denigrazioni deliranti e orientate alla destabilizzazione del capo dello stato è decisamente di cattivo gusto - scrive Salvatore Raimondo-. Presiedere un consiglio comunale significa rappresentare istituzionalmente tutti e non è ammissibile un tale comportamento. Viva la libertà di opinione e la difesa del pluralismo, purché vi siano rispetto e coerenza. Ognuno può fare le scelte che vuole e vestire la casacca opportuna, ma i ruoli che si ricoprono non sono irrilevanti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento