Approvato il piano forestale, oltre 2 milioni per tutelare le aree verdi

La Provincia ha firmato diversi progetti per la salvaguardia del territorio

Il bosco di cipresseta a Fontegreca

"Continuiamo a seguire con attenzione la politica di salvaguardia e di presidio a difesa delle aree verdi del nostro territorio, mediante mirati interventi volti alla prevenzione e manutenzione delle aree boschive”. È l’annuncio del presidente della Provincia Giorgio Magliocca, che spiega come l’Ente ha in programma numerosi interventi, per un importo complessivo di 2 milioni e 93mila euro, che prevedono “ una molteplicità di attività tutte relative alla gestione dei boschi, a tutela e salvaguardia del territorio montano e collinare, con opere di presidio idraulico, di manutenzione della viabilità del sottobosco e sentieristica, di operazioni silvo-colturali, di manutenzione delle fasce tagliafuoco verdi, necessarie al controllo ed alla mitigazione del rischio incendio ed idrogeologico”. 

Con il Decreto n. 108 del 7 Maggio, la Provincia di Caserta ha approvato infatti la progettazione esecutiva del Piano Forestale 2019, costituita da due progetti, per lavori da eseguire in collaborazione con la Comunità Montana Zona del Matese, mediante l’utilizzo del personale a tempo determinato (OTD), per un importo complessivo di 1.118.600 euro, a valere sui Fondi Regionali FSC 2014-2020 – Forestazione 2019, riparto risorse 2019 della Regione Campania. 

Il primo progetto, per un importo di 460.52 euro, interessa i comuni di Arienzo, di Caserta, di Castel Morrone, di Pignataro Maggiore, di San Felice a Cancello e riguardano specificatamente interventi di ripristino, di rinaturazione, di messa in sicurezza dei boschi e dei rimboschimenti, di operazioni silvo-colturali per la diminuzione del carico combustibile, di ripulitura del materiale secco, di manutenzione delle fasce tagliafuoco, di manutenzione della viabilità e sentieristica per al difesa dei boschi dagli incendi boschivi, di manutenzione delle piccole opere di presidio idraulico, necessarie alla prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico. 

Il secondo progetto, pari ad un importo di 658.078 euro, interessa i Comuni di Carinola, Falciano del Massico, Mondragone, Pietravairano, Sessa Aurunca, Vairano Patenora, e prevede la medesima tipologia di interventi a difesa della forestazione dei singoli territori. 

Inoltre con Decreto n. 109 del 7 maggio, l’Ente ha approvato un ulteriore progetto, di importo pari a 974.600 euro per lavori da eseguire in amministrazione diretta a mezzo O.T.I., a valere sui Fondi Regionali Campania, riparto 2019, – FSC 2014-2020, per i seguenti comuni: Arienzo, Caserta, Castel Morrone, Carinola, Francolise, Falciano del Massico, Mondragone, Pietravairano, Pignataro Maggiore, San Felice a Cancello, Sessa Aurunca, Vairano Patenora. Anche in questo caso, i lavori previsti rientrano negli investimenti dell’infrastruttura della forestazione regionale, e prevedono interventi tecnici di messa in sicurezza dei boschi, di rimboschimenti, di operazioni silvo-colturali, di ripulitura e manutenzione delle fasce tagliafuoco, di manutenzione della viabilità e sentieristica, di piccole opere di presidio idraulico, necessarie alla prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Poligono di tiro sequestrato dai carabinieri | FOTO

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

Torna su
CasertaNews è in caricamento