Autobus, Caserta in controtendenza fa segnare un aumento del 12%

Il numero dei passeggeri crolla a Napoli e Benevento

In Campania dal 2012 al 2016 i passeggeri del trasporto pubblico locale nei comuni capoluogo di provincia sono passati da 158,55 a 131,99 milioni, con un calo pari al 16,8%. Sempre nello stesso periodo di tempo a livello nazionale è stato registrato un calo dei passeggeri del TPL nei comuni capoluogo di provincia, che sono passati da 3.513,47 milioni nel 2012 a 3.373,65 milioni nel 2016 (-4%). Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Istat.

Tornando ai dati della Campania, tra i comuni capoluogo di provincia che hanno fatto registrare un aumento dei passeggeri del TPL dal 2012 al 2016 vi sono Avellino (+16,3%), Caserta (+12,4%) e Salerno (+10,3%). Tutti gli altri gli altri comuni capoluogo di provincia presentano dati in calo: -18,4% a Napoli e -34,5% a Benevento. Per calcolare i passeggeri del TPL sono stati presi in considerazione i seguenti mezzi di trasporto: autobus, tram, filobus, metropolitana, trasporti per vie d'acqua, funicolare, funivia e altri sistemi ettometrici.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Caserta usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vanno da una 25enne per fare sesso e vengono rapinati: 3 arresti

  • Cronaca

    Permessi di soggiorno fuorilegge: indagato anche un avvocato

  • Cronaca

    Propaganda per l'Isis: chiesti 8 anni per il terrorista "casertano"

  • Cronaca

    Le intercettazioni entrano nel processo al sindaco

I più letti della settimana

  • A Pineta Grande una tecnica all'avanguardia per la colonscopia

  • Avvocato precipita dal ponte e muore

  • Assalto armato alle Poste in pieno giorno

  • Falsi incidenti, la Procura chiede il processo per 67 indagati

  • Trovato senza vita nel garage di casa

  • Tradito da 2 amici li fa indagare: gli stavano togliendo tutti i beni

Torna su
CasertaNews è in caricamento