Parcheggio dell’ospedale chiuso, il sindaco ordina la rimozione della recinzione

Prova di forza di Mirra che dà 24 ore di tempo al proprietario del terreno che ha in mano una sentenza del Tar Campania che gli dà ragione

L'ingresso del parcheggio dell'ospedale chiuso

Un braccio di ferro legale per arrivare alla riapertura del parcheggio dell’ospedale Melorio di Santa Maria Capua Vetere, chiuso da un privato che ha in mano una sentenza del Tar Campania che gli dà ragione. Ma il caos venutosi a creare per lo sbarramento al parcheggio ha spinto il sindaco della città Antonio Mirra a firmare oggi un’ordinanza con la quale ordina l’immediata rimozione (non oltre le 24 ore) della recinzione posta per sbarrare l’accesso alle automobili. Un’ordinanza che, però, il privato potrebbe impugnare al Tar Campania. Proprio lì dove tutto è iniziato. La proprietaria del terreno, infatti, si era rivolta ai giudici amministrativi qualche anno fa, durante la precedente amministrazione comunale, dopo che gli era stata rifiutata la richiesta di Scia per dei lavori in via Carfora, proprio nell’area che confina con la strada di collegamento all’ospedale Melorio (che oggi è stata chiusa all’accesso).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento