I parcheggiatori abusivi 'occupano' anche l'ospedale | LE FOTO

Il ‘Moscati’ di Aversa territorio di conquista per gli abusivi

Aversa città delle cento chiese… e dei parcheggiatori abusivi. Non c’è nulla da fare: è un problema cronico della città normanna. Nonostante i continui servizi anche di Striscia la Notizia e nonostante le denunce di cittadini e consiglieri comunali sembra che non si riesca a trovare una soluzione. Adesso è possibile trovare un parcheggiatore abusivo anche all’interno dell’ospedale ‘Moscati’ di Aversa.

Sì, proprio così: un uomo ‘vigila’ il traffico delle vetture che devono parcheggiare in uno spazio vicino all’ex pronto soccorso. L’area destinata a parcheggio (proprio vicino alla rampa dell’ex pronto soccorso) viene praticamente lasciata aperta quando c’è spazio mentre con una sbarra viene chiusa quando non ci sono più spazi. Ad aprire e chiudere, in cambio di qualche moneta, un parcheggiatore appunto abusivo che praticamente è lì tutta la giornata. Con fare disinvolto poi accoglie anche altri automobilisti che vogliono parcheggiare in altre zone, sempre ponendo la mano quando poi i ‘clienti’ lasciano la propria postazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Difficile pensare che nessuno si sia mai accorto di nulla. Il fenomeno sarà ‘causato’ da mancanza di lavoro o da mancanza di sicurezza. O forse entrambe. Certo è che è tutt’altro che lusinghiero per il nosocomio aversano…

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pentito casertano si uccide in carcere

  • La ‘Dea bendata’ bacia il casertano: vinti 50mila euro al 10eLotto

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

Torna su
CasertaNews è in caricamento