Il blitz notturno di Paolo Sforza all’Anfiteatro diventa un ‘caso parlamentare'

La deputata Iorio presenta interrogazione dopo che il ‘broker’ è entrato nell’area archeologica con un cacciavite

Paolo Sforza all'interno dell'Anfiteatro

La nuova scorribanda di Paolo Sforza diventa un ‘caso parlamentare’. Il ‘broker’, così come ama definirsi, venerdì scorso si è intrufolato, di notte, armato di un cacciavite, all’interno dell’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere, riuscendo a girare indisturbato nell’area archeologica, naturalmente riprendendo tutta la sua azione in video, postando poi tutto sul suo canale Instagram.

Una nuova irruzione (la prima, in auto, alla Reggia di Caserta con tanto di tuffo nelle vasche gli è valsa una denuncia) che ha spinto la deputata casertana del Movimento 5 Stelle a presentare una interrogazione parlamentare. “

A seguito delle numerose segnalazioni da parte di visitatori dell'Anfiteatro avvenute anche a mezzo stampa e social network, riguardo il degrado che interessa soprattutto la parte interna del bene, con particolare riferimento alla presenza di specie vegetali infestanti con diversa capacità penetrante dell'apparato radicale - dichiara Marianna Iorio - è stato chiesto alla direzione del polo museale della Campania e alla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento di intervenire quanto prima in modo da ripristinare il decoro (anche in un'ottica di migliore fruibilità) e tutelare e conservare le parti interne ed esterne del bene in questione”. I

l degrado è stato riscontrato in una visita svolta dalla stessa deputata Marianna Iorio il 29 marzo 2019 ed è stato fatto notare alla direzione dell'Anfiteatro, presente durante la visita stessa. Inoltre, l'Anfiteatro è stato oggetto, la notte tra il 14 e il 15 novembre 2019, di una nuova incursione notturna da parte di Paolo Sforza già noto per l'azione dimostrativa all'interno del parco della Reggia di Caserta con la propria auto, che senza problemi è riuscito a superare un cancello in orario di chiusura e a documentare il tutto a mezzo social. Nell'interrogazione è stato chiesto dalla deputata Marianna Iorio al titolare del Ministero dei Beni Culturali se intenda fornire dettagli sulle tempistiche di attuazione sui progetti di restauro e valorizzazione, sull’eliminazione del degrado attualmente visibile e sulla manutenzione generale del verde anche attraverso tirocini formativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento