Ottavio Pannone eletto presidente dell'ordine degli avvocati

Restano fuori dall'accordo Russo ed i suoi eletti

Ottavio Pannone è il nuovo presidente dell'Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere. Dopo decenni, un avvocato di Caserta città torna ad occupare la carica più alta delle toghe sammaritane. Vice presidente è stato indicato un altro avvocato di Caserta, Renato Iaselli, mentre Maria Sadutto è la tesoriera. Per la carica di segretaria è stata indicata Tiziana Ferrara.

“Sono ben lieto di ricoprire la carica di Presidente di un prestigioso Ordine Professionale che storicamente rappresenta  la Giustizia sul nostro territorio, e sono parimenti contento di aver ottenuto il consenso di tanti colleghi - ha dichiarato Pannone - Il risultato mi spinge ad un impegno ancor più consistente onde poter affrontare le gravi tematiche che affliggono questo Foro. Il Consiglio mira all’Unità affinché tale auspicabile risultato possa essere più facilmente raggiungibile. Ringrazio infine tutti i colleghi che hanno votato, nonostante le interminabili code al seggio: questo sarà sicuramente uno dei primi argomenti da affrontare nelle prossime settimane di lavoro”.

Un voto nel quale non sono mancati gli spunti polemici, come quello dell'avvocato Adolfo Russo e dei 5 membri eletti in quota al gruppo 'Avvocati 4.0' che si sono astenuti dalla votazione. "Le dichiarazioni con le quali si auspicava un augurabile percorso di ricostituzione dell’unita della classe forense, alla prova dei fatti, sembrano in realtà mascherare un puro accordo di divisione delle cariche fuori da qualsiasi effettiva collaborazione per la realizzazione di un programma comune teso a risollevare le sorti di una categoria professionale da molto tempo vittima di un mortificante processo di delegittimazione. La proposta dei consiglieri del Gruppo 4.0, che non rivendicavano cariche, di elaborare un programma comune ed eleggere l’avvocato Sadutto presidente, come migliore interpretazione di uno spirito unitario da ritrovare, e l’avvocato Emilia Borgia vice presidente, come rappresentante della compagine più numerosa, non hanno nemmeno ricevuto ascolto. Le altre componenti hanno espressamente operato ad excludendum e hanno così considerato irrilevanti i voti di quella parte di avvocatura che ha eletto un numero di avvocati che rappresenta il secondo gruppo in consiglio. Ma evidentemente il rispetto dell’elettorato non è un punto di forza della nuova maggioranza consiliare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento