Uccisa dal figlio, il dolore del sindaco: "Una tragedia che appartiene a tutti noi"

Il primo cittadino Andrea Villano interviene dopo l'omicidio di Filomena Sorvillo

Una notizia accolta “con dispiacere e enorme sofferenza”. Non nasconde il dolore il sindaco di Orta di Atella Andrea Villano nel commentare il terribile omicidio di Filomena Sorvillo, la 70enne uccisa venerdì dal figlio Marco Mattiello al culmine dell’ennesima lite tra le mura domestiche. “Aspettiamo gli accertamenti delle forze dell’ordine e degli inquirenti – spiega il primo cittadino - Se si confermasse il quadro che vede la vicenda inserita in un contesto di problemi di droga e povertà sarebbe l’ennesima vittima di un sistema che schiaccia e corrode la nostra società e ovviamente anche la nostra comunità”.

L'OMICIDIO DI FILOMENA

Villano ricorda come “Orta di Atella è una città che vive nel contesto generale dei nostri territori e sconta le stesse difficoltà. Leggere queste notizie ci riporta ogni volta ad un confronto con le situazioni limite che viviamo. Ancor di più nel periodo natalizio mai vorremmo essere messi a conoscenza di queste vicende. E allora tutta la città si stringe intorno alla famiglia della vittima, al loro dolore. L’abbraccio mio a nome di tutti cittadini che rappresento. Una tragedia che appartiene a noi tutti. Vi sono e vi siamo vicini”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento