"Il sindaco in piazza con la sciarpa dell'Aversa ed ora la lascia fallire"

Il gruppo di Noi Aversani attacca dopo le dimissioni di Spezzaferri

Il sindaco De Cristofaro con la sciarpa dell'Aversa Normanna. Al suo fianco Augusto Bisceglia

L’addio di Giovanni Spezzaferri all’Aversa Normanna scatena l’ennesima polemica politica nei confronti del sindaco Enrico De Cristofaro, tirato in ballo dallo stesso imprenditore aversano per le difficoltà nel dialogo avute con l’amministrazione comunale.

“Le dimissioni dell’ingegnere Spezzaferri - si legge in una nota del movimento Noi Aversani - rappresentano un’ennesima sconfitta per la città di Aversa, che sta inesorabilmente sprofondando in un declino a causa di una amministrazione purtroppo sorda e cieca. Bisogna riflettere sulle vere ragioni che hanno portato il Presidente della Normanna a dire “basta”. Abbandonato e osteggiato, senza mai capire il motivo di tale accanimento, da questo sindaco e dalla sua maggioranza “multicolore”, è stato costretto a lasciare lo storico campo della squadra cittadina per andare a giocare sui campi di Trentola e Lusciano”. 

“Eppure - rincara la dose il movimento - ricordiamo tutti l’ormai buffa scena del sindaco De Cristofaro che, durante la chiusura della campagna elettorale in piazza Trieste e Trento, con la sciarpa dell’Aversa Normanna al collo, si impegnava a sostenere la squadra e di aiutare il Presidente a portarla in campionati di serie superiori. Ma le cose sono andate diversamente: appena si è insediato, i suoi primi atti sono stati la revoca del campo all’Aversa Normanna. Una Amministrazione seria non fa proclami, poi risultati non veritieri, ma si adopera quotidianamente a sostegno dello sport, e in particolare della squadra cittadina che ha portato tanto lustro e tanto onore alla nostra città.  Non si riesce a capire il motivo di tanto accanimento nei confronti di chi, con sacrifici, ha portato la città di Aversa ad essere conosciuta come una eccellenza nel calcio, sulle pagine dei giornali per cose positive e non come avviene solitamente per cose negative. Come abbiamo sempre sostenuto, la debacle della squadra avrebbe rappresentato una perdita per la città: infatti su quella maglia color granata non c’era il nome di Spezzaferri o di altri, c’era il nome della nostra Aversa e questa Amministrazione l’ha infangata nuovamente. Ringraziamo il Presidente Spezzaferri per quanto fatto in questi anni, per il sacrificio e la passione messa in campo”.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • ADDIO GIANCARLO Fissati i funerali del tabaccaio casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento