Un negozio chiuso ogni 18 metri: commercianti in fuga dal Corso

L'economia che muore nel salotto buono di Caserta: serrata di 15 attività in 250 metri

L'emorragia commerciale di corso Trieste

Un negozio chiuso ogni 18 metri. E' questo il triste primato che caratterizza corso Trieste a Caserta, nel tratto compreso tra l'angolo con via Colombo e quello di via San Giovanni. Un record negativo impressionante.

Basta farsi una passeggiata tra le strade del centro storico per accorgersi della vera e propria moria commerciale che si registra in quello che doveva essere il salotto buono della città ed oggi ridotto ad un deserto.

Tra i fattori che hanno inciso maggiormente, ad avviso dei commercianti, c'è la zona a traffico limitato lungo un pezzo dell'arteria che congiunge il Monumento ai Caduti alla Reggia di Caserta. Nel primo tratto del corso, infatti, c'è vita: bar pieni ed attività che stanno man mano riaprendo. Basta fare pochi passi ed entrare nella zona a traffico limitato per accorgersi, di contro, dell'emorragia economica, della fuga per la sopravvivenza adottata dai negozi, soprattutto quelli dei brand internazionali, tra cui Adidas che ha chiuso i battenti. 

Un deserto in cui spiccano le chiusure di attività che sono durate lo spazio di un amen come la Galleria del Corso in cui era stato aperto, in tempi recenti, un ristorante gourmet e, ormai da mesi, "chiusa per ristrutturazione". Stesso si dica per il Cinema San Marco. Ma tante, ne abbiamo almeno 15, sono le attivita, anche storiche, costrette alla serrata e chi resta sta seriamente valutando di andare via. 

La ztl ha rappresentato il colpo di grazia per il commercio della strada. Tra gli altri fattori ci sono sicuramente i fitti dei locali commerciali troppo alti, e fuori mercato, e la quasi totale assenza di servizi. Fattori che spingono gli utenti verso ben più attrezzati centri commerciali alle porte del capoluogo in una lotta economica impari. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Roberto
    Roberto

    A mio parere la ZTL non c’entra con l’effetto domino di chiusura dei negozi, in quanto le strade sono sempre piene, ma non entrano a spendere nei negozi, magari bisogna chiedersi l’incidenza del CC Campania e del vicino outlet, ed infine la richieste altissime per l’affitto dei locali commerciali...

Notizie di oggi

  • Sport

    Esplode la festa Volalto: batte Orvieto e vola in A1

  • Cronaca

    Schianto mortale sull'Appia, arrestato 21enne

  • Meteo

    ALLERTA METEO Temporali e raffiche di vento, il maltempo non molla

  • Cronaca

    CAMORRA Depone in aula contro Grillo ma non gli basta per avere lo 'status di collaboratore'

I più letti della settimana

  • Chef della Movida casertana picchiata con pugni e mazze

  • 'Contrabbando' di auto di lusso, stangata per i professionisti casertani

  • Omicidio in clinica: soffocato con l'ovatta mentre dorme

  • Trema il pavimento della gioielleria, resta altissima l'allerta

  • Assalto armato alle Poste in pieno giorno

  • A Pineta Grande una tecnica all'avanguardia per la colonscopia

Torna su
CasertaNews è in caricamento