Maxi multa per chi va a prostitute, il commissario 'firma' la linea dura

L’ordinanza del vice prefetto Lastella, nuova guida del Comune dopo la sfiducia a Velardi

Il primo atto da commissario prefettizio alla guida del Comune di Marcianise. È l’ordinanza firmata lunedì dal vice prefetto Michele Lastella, nominato dal prefetto di Caserta Raffaele Ruberto dopo la sfiducia in Consiglio all’ormai ex sindaco Antonello Velardi, e che riguarda il problema della prostituzione.

Il commissario ha infatti promossa una ordinanza “per prevenire e contrastare gravi pericoli che minacciano la sicurezza urbana, la circolazione stradale, l’igiene e l’incolumità pubblica, offerendo la pubblica decenza, ledendo i diritti di libertà, dignità ed integrità della persona”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’ordinanza valida fino al 21 maggio 2020 il Comune fissa a 450 euro la sanzione amministrativa per chi viola il provvedimento firmato dal commissario. Nel testo si fa riferimento al divieto di “concordare prestazioni sessuali a pagamento, ovvero intrattenersi, anche dichiaratamente solo per chiedere informazioni, con soggetti che esercitano l’attività di meretricio su strada o che per l’atteggiamento, ovvero per l’abbigliamento, ovvero per le modalità comportamentali manifestano comunque l'intenzione di esercitare l’attività consistente in prestazioni sessuali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pentito casertano si uccide in carcere

  • La ‘Dea bendata’ bacia il casertano: vinti 50mila euro al 10eLotto

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

Torna su
CasertaNews è in caricamento