I familiari delle vittime innocenti di camorra 'snobbati' da Salvini | FOTO

Sono stati tra i primi ad arrivare a teatro, ma il ministro li ha evitati

I familiari delle vittime innocenti di camorra al teatro Metropolitan

Sono stati i primi ad arrivare e gli ultimi ad andare via dal teatro Metropolitan di Aversa, nell’attesa di poter parlare col ministro dell’Interno Matteo Salvini. Ma purtroppo la loro attesa è stata vana. I familiari delle vittime innocenti di camorra non sono riusciti ad incontrare il leader della Lega nella città normanna, dove ha fatto tappa il suo tour elettorale.

A lui i familiari di Genovese Pagliuca, Adriano Della Corte e Pasquale Pagano avrebbero voluto chiedere aggiornamenti sulla loro delicata vicenda che li vede vittima due volte: la prima per aver perso un proprio familiare per mano della camorra, la seconda per non essere riusciti ad ottenere neanche un aiuto dallo Stato.

Solidarietà ai familiari è stata espressa dal comitato don Peppe Diana “totalmente ignorati ad Aversa dal ministro dell'Interno Salvini. Nonostante i continui solleciti, gli appelli e i richiami che anche il Comitato don Diana ha firmato, il dolore dei familiari è stato ancora una volta calpestato. In uno Stato civile, è inaccettabile abbandonare chi ha pagato un prezzo così alto. Un abbraccio ai familiari di Genovese Pagliuca, Adriano Della Corte e Pasquale Pagano, siamo con voi e non ci arrenderemo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento