ADDIO MIRKO Il dolore di amici e fidanzata: "Faceva risplendere le giornate più buie"

Decine di messaggi e uno striscione per il centauro 18enne morto in un incidente davanti il Bingo

Lo striscione dedicato a Mirko D'Antico

“Il tuo entusiasmo e il tuo spirito continuerà a sostenerci rallegrando le nostre giornate”. È lo striscione dedicato dagli amici a Mirko D’Antico, il 18enne di Rocchetta e Croce scomparso in un tragico incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica sulla strada provinciale 265 a Maddaloni, all’altezza del Bingo.

E i social sono un fiume in piena di messaggi di cordoglio e dolore per una vita spezzata troppo presto. Mirko, che lavorava a Caserta come barista e che nel Capoluogo si era trasferito a casa della fidanza Mary, è morto sul colpo a causa di un violento impatto contro una Renault, con i soccorsi che nulla hanno potuto per salvarlo.

Proprio la fidanzata ha usato parole cariche di amore per il ragazzo scomparso all’improvviso. “Mirko deve essere ricordato per forza, per quel ragazzo d'oro che era. Quel ragazzo che con la luce che aveva faceva risplendere anche le giornate più brutte. Quel ragazzo che aveva la voglia di amare, quel ragazzo con la risata speciale, con quei occhi speciali che fissavano i suoi sogni. Io lo amo sopra ogni cosa, era ed è il mio uomo e lo sarà per sempre”.

Non meno toccanti le parole del cugino, Michele: “Ma che comportamentazione è questa Mirko D'Antico? Ma si fa così ? A 18 anni prendi e te ne vai? Bho, dimmi tu se ti sembra normale. Lasci tutti così, almeno avverti se decidi di andare via, uno almeno si prepara...Uaiò stavolta te ne sei andato ma è un andare via davvero tosto da digerire. Non si fa così, non si fa...Ciao cugì, ci rivediamo presto...buon viaggio ovunque tu stia andando”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento