Mercatino dell'usato ad Orta di Atella, arriva la sentenza del Tar

Il giudice si è espresso sull'istanza presentata dalla Gml Service dopo il 'sì' alla sospensiva

Il Tar rigetta l'istanza del titolare della Gml Service Srl, società che gestice il mercatino dell'usato di via Astragata in località San Pietro ad Orta di Atella. Quindi arriva lo stop anche dai giudici dopo il blitz effettuato a gennaio dalla polizia municipale guidata dal comandante Pasquale Parisi. L'area di 20mila mq quindi dovrà restare chiusa e senza bancarelle perché priva di apposita autorizzazione e il bar annesso non potrà somministrare più bevande e alimenti. Dopo l'accoglimento della sospensiva da parte dei giudici, giovedì scorso (23 aprile) si è svolta la discussione di merito dell'istanza presentata e l'Ottava Sezione del Tribunale regionale amministrativo ha rigettato l'istanza cautelare. Quindi ad oggi il mercatino non potrà riaprire, ma il titolare della società Gml Service potrà comunque presentare un nuovo ricorso e sperare in un esito differente magari presentando nuova documentazione che dimostri la sua 'regolarità' nello svolgere il mercatino di via Astragata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento