Mensa scolastica, servizio "a tempo" fino alla decisione dei giudici

L'amministrazione affida la gara alla Ristogiunik dopo la sospensione del Tar

La gara per il servizio mensa nelle scuole

Dopo la sentenza del Tar della Campania che ha ‘sospeso’ tutti i provvedimenti relativi alla refezione scolastica di Casaluce, non è tardata ad arrivare la risposta dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nazzaro Pagano.

Il responsabile del Settore Affari Generali Ludovico Di Martino, infatti, dopo un’intesa col primo cittadino, ha deciso di affidare direttamente e temporaneamente il servizio di refezione scolastica “alla ditta aggiudicataria Ristogiunik soc. coop (che già ha depositato copia dei documenti per la verifica delle dichiarazioni rese in sede di gara) fino al 22 novembre, disponendone l’interruzione dello stesso, nel caso in cui, in detta ultima data, non si conosca il provvedimento della Camera di Consiglio dell’Ottava Sezione del TAR Campania”.

Il provvedimento arriva dopo il decreto emesso dal Tribunale Amministrativo della Campania Sezione Ottava, che ha sospeso i provvedimenti a favore della ditta Ristogiunik soc. coop, fino alla decisione in Camera di Consiglio in data 22 novembre 2018. E quindi il Comune ha richiesto la revoca del decreto cautelare, dando mandato all’avvocato Luciano Costanzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

Torna su
CasertaNews è in caricamento