Medico licenziato dall'ospedale, il giudice boccia il ricorso

Il dottore aveva impugnato il provvedimento

Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha confermato la correttezza dell’operato dell’Azienda Ospedaliera di Caserta “Sant’Anna e San Sebastiano” in merito al licenziamento di un dirigente medico, direttore di struttura complessa.

Il giudice Fabiana Iorio ha infatti rigettato il ricorso per impugnativa proposto da G.S., medico all’epoca in servizio presso il nosocomio casertano, che circa un anno fa per una vicenda di malpractice fu oggetto di una delibera di licenziamento firmata dal direttore generale Mario Nicola Vittorio Ferrante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il provvedimento del Tribunale – dichiarano gli avvocati Felice e Maria Laura Laudadio, che hanno rappresentato l’Aorn casertana in sede giudiziaria – attesta la correttezza piena della decisione dell’Azienda, ponendo in risalto la necessità ineludibile per tutti i dirigenti medici, ed ancor più per i direttori di struttura complessa, di attenersi scrupolosamente agli obblighi di corretta compilazione della documentazione sanitaria, di tutoraggio degli specializzandi, di attuazione dei protocolli aziendali conformi alle linee guida e buone pratiche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

Torna su
CasertaNews è in caricamento