Marciapiedi come ‘giungle’, città invasa dal verde selvaggio | FOTO

L’accusa di ‘Città di Idee’ al sindaco: “Bugie hanno superato tutti i limiti di sopportazione”

“Complimenti all’amministrazione De Filippo, inventarsi l’evoluzione del marciapiede è l’ultima opera d’arte compiuta”. Inizia cosi la nota di Città di Idee, il movimento fondato dall’ex candidato sindaco Peppe Razzano rappresentato in consiglio comunale da Edoardo Tontoli e Domenico Reitano che fanno squadra con il consigliere di Maddaloni Positiva Angelo Tenneriello

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In una città normale evoluzione vorrebbe dire sviluppo e novità, a Maddaloni invece vuol dire superamento del ridicolo. In diverse zone della città i marciapiedi sono completamente spariti con la crescita del verde, una vergogna senza fine se si pensa che i cittadini non posso utilizzare uno spazio di civiltà. Non serve lanciare proclami o fare promesse se poi la città vive in uno stato di abbandono, siamo dell’idea che occorrono meno chiacchiere. Le bugie hanno superato tutti i limiti di sopportazione. I maestri del selfie posassero il telefonino e iniziassero a rimboccarsi le maniche, il periodo delle fotopromesse è finito, ci vogliono i fatti”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento