“Quella struttura era da abbattere”. Manifesto dei consiglieri di maggioranza dopo le polemiche

E sugli ‘sfollati’: “Abbiamo offerto supporto economico e morale”

Lo sfratto del Centro Polifunzionale di Marcianise

Un manifesto per difendere l’operato del sindaco e degli assessori. I consiglieri comunali di maggioranza a Marcianise hanno firmato un manifesto nel quale “respingono tutte le accuse” per la gestione della delicata situazione sociale che si è venuta a creare dopo l’abbattimento dell’ex centro polifunzionale di Marcianise nell’area 167.

“Dopo 29 anni - si legge - questa struttura è andata giù grazie al lavoro di questa amministrazione. Il centro polifunzionale era una struttura fatiscente e rappresentava un pericolo per la pubblica incolumità e soprattutto per le persone che abusivamente lo occupavano. Andava demolito e così è stato”. 

E sui problemi che sono sorti relativamente ad alcune famiglie rimaste senza casa, spiegano: “Agli occupanti è stato offerto ogni adeguato supporto economico e morale nei limiti delle competenze dell’ente comunale. Chi ha accettato e chi noo. Abbiamo ragionato col cuore nel rispetto della legge”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento