Genio Civile ‘fermo’ per l’organico insufficiente, il caso in Regione

Autorizzazioni per l’edilizia bloccate, Zinzi interroga l’assessore Discepolo

Il Genio Civile di Caserta

Rilascio di autorizzazioni per lavori ferme a causa degli uffici scoperti dal personale. È quanto avviene quotidianamente al Genio Civile di Caserta, un caso finito al centro di un’interrogazione del consigliere regionale Gianpiero Zinzi e indirizzata all’assessore all’Urbanistica Bruno Discepolo.

Gravi carenze di organico che non aiutano il settore dell’edilizia in Terra di lavoro, che per Zinzi “non può essere penalizzato anche da una carente organizzazione degli uffici preposti”. In particolare il problema è relativo alle difficoltà riscontrate nel rilascio delle autorizzazioni per l’esecuzione di lavori in zona sismica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’interrogazione Zinzi chiede alla giuta regionale di conoscere “come sia possibile che un ufficio regionale resti scoperto di personale al punto che non possano essere rilasciate autorizzazioni, e se e quali misure siano state nel frattempo intraprese, stante l’assoluta criticità del caso richiedente urgente risoluzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento