Le "Iene" negli ospedali casertani dopo la denuncia di un medico | VIDEO

Il medico 'cacciato' per aver denunciato la drammatica situazione in cui sono costretti a lavorare camici bianchi ed infermieri

E’ andato in onda questa sera a Le Iene il servizio girato a Caserta dall’inviato Gaetano Pecoraro che raccontato la storia di Nazario Di Cicco e le condizioni disastrose di alcuni ospedali nel Casertano. Di Cicco, chirurgo ortopedico che da 18 anni non può più operare perché ha denunciato l’incredibile situazione in cui si trovava all’ospedale Moscati di Aversa. La sua colpa più grave? Aver segnalato anche sui giornali che 248 morti potevano essere evitati nell Asl di Aversa. Di Cicco viene sottoposto a una visita psichiatrica: gli diagnosticano una misteriosa malattia (inesistente) “mobbing syndrom”.

Ma non solo: vengono effettuate riprese anche negli altri ospedali del casertano dove hanno trovato urine nei corridoi, formiche e perfino topi e piccioni morti. Gaetano Pecoraro alla fine riesce alla fine, dopo una lunga ricerca, a parlare con il direttore generale dell’Asl di Caserta che, riprendendoli anche lui, nega tutto.

GUARDA IL VIDEO DEL SERVIZIO

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento