I lavori per gli uffici del Giudice di Pace nel mirino: "Procedura illecita"

L'accusa dei consiglieri Apicella e Martucci contro il sindaco

Michele Apicella

Nuova bufera sul sindaco di Trentola Ducenta Andrea Sagliocco. A mettere nel mirino il primo cittadino sono i consiglieri di opposizione Michele Apicella e Teresa Martucci, che attaccano il sindaco sui lavori all’ex Giudice di Pace e sugli stipendi elargiti dal Comune.

Pur ritenendo utile il progetto di riqualificazione e di messa in sicurezza dell’edificio che ospita il Giudice di Pace, Apicella e Martucci fanno infatti notare che “chi ha redatto il progetto esecutivo se l’è anche approvato, commettendo illeciti su illeciti nella procedura amministrativa. Per tutti valga il fatto che la redazione del progetto esecutivo con elementi strutturali senza la preventiva relazione tecnica geologica, che con la modellazione sismica, determina le sezioni e le armature degli elementi strutturali stessi, non poteva essere realizzato ed approvato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’amministrazione Sagliocco finisce sotto accusa anche per gli stupendi: “Dal loro insediamento - denunciano i consiglieri - hanno percepito uno stipendio maggiorato del 10% in quanto hanno ignorato una precisa disposizione di legge. Ecco che sono dovuti correre ai ripari, con delibera di giunta n° 63 del 3 giugno 2019, hanno dovuto rimodulare gli importi. Mentre per il sindaco, vice sindaco ed assessori è stato previsto un abbattimento del 10% (in quanto non dovuto), per il presidente del consiglio si è pensato bene, in contrasto con quanto previsto dall’art. 13 del nuovo statuto comunale, che prevede il 10 % dell’I.F. del Sindaco, di aumentarlo a 1.254,99 €. Sappiamo bene che tale incremento dello stipendio del presidente del consiglio comunale è possibile per legge, ma è eticamente inammissibile quanto inopportuno, anche in considerazione delle difficoltà economiche in cui versano le casse comunali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Salvini torna a Mondragone e stavolta trova sorrisi, mozzarelle e dolci: "Cacciare bulgari fuorilegge" | FOTO

  • La moglie di Enzo morto per Covid a 41 anni: “A 3 mesi io ed i miei figli ancora senza tamponi”

Torna su
CasertaNews è in caricamento