Al via i lavori dopo il crollo del tetto della chiesa

L'Arcidiocesi affida gli interventi dopo il cedimento. Via Anfiteatro riapre "a metà"

Il crollo a Sant'Erasmo a Santa Maria Capua Vetere

Al via i lavori di messa in sicurezza della Chiesa di Sant'Erasmo a Santa Maria Capua Vetere dopo il cedimento di una parte del tetto in seguito al violento nubifragio che si è abbattuto venerdì scorso sulla provincia di Caserta.

In seguito ai crolli l’Ufficio tecnico diocesano si è immediatamente attivato affidando a tecnici di fiducia dell'Arcidiocesi ed all'impresa Urania Costruzioni l'incarico di eliminare immediatamente ogni pericolo per la pubblica e privata incolumità e per restituire alla Chiesa l'immediata protezione dagli agenti atmosferici anche al fine di preservare gli affreschi presenti al suo interno. 

Nella giornata di oggi, inoltre, sono stati avviati i lavori di messa in sicurezza ai quali faranno seguito interventi di restauro e consolidamento statico dell'intera copertura del luogo sacro per riconsegnarlo quanto prima alla comunità. Vi è stata inoltre una immediata sinergia anche con l’Ufficio tecnico comunale ed il Comando di Polizia Municipale e, a seguito di accurati sopralluoghi, è stata disposta la riapertura al transito veicolare di una corsia di via Anfiteatro, dall'incrocio di via Verdi a via De Michele.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento