Lavoratori senza stipendio e contratto 'col giallo', scoppia la bufera sulla Balga

Fumata nera nell'incontro in Prefettura tra sindacati e la ditta che si occupa della raccolta rifiuti a Cesa

Si è svolto dinanzi al prefetto di Caserta un incontro tra un rappresentante della società Balga, che si occupa della raccolta dei rifiuti a Cesa, e i sindacati che hanno presentato le ragioni degli operatori ecologici che attendono ancora i pagamenti di vecchie spettanze. Solo che al termine del vertice è arrivata una fumata nera.

La mobilitazione degli operatori quindi non è servita a nulla anche perché, fa sapere Raffaele Docimo della Flaica Cub Caserta, “la società Balga opera senza nemmeno aver sottoscritto il contratto di affidamento con il Comune”. A confermarlo è anche il sindaco di Cesa Enzo Guida che infatti sottolinea che “è una prassi normale consentita dalla legge necessaria per garantire che il servizio continuasse. Dopo l’addio della Dhi c’è stato il regolare passaggio di cantiere sulla base dell’aggiudicazione definitiva in attesa del contratto. Abbiamo chiesto, più volte, tutta la documentazione per il contratto ma sembra che facciano orecchie da mercante. E ad oggi non è ancora arrivato nulla”.

Anche i sindacati sono passati all’attacco contro la società Balga che “opera in una condizione di promiscuità totale. In mancanza di rispetto ha mandato in sua rappresentanza un lavoratore autista senza nessuna conoscenza della situazione di gravità che vivono i suoi colleghi”. E quindi da qui la richiesta al Comune di “rescindere il contratto (che in pratica non c’è) con questa società che non è in grado di pagare gli stipendi”. E a questa richiesta è arrivata l’immediata risposta del sindaco Enzo Guida: “Non attenderemo oltre. Faremo un’altra diffida per verificare se ci possano essere margini per sottoscrivere il contratto. Altrimenti non ci sarà soluzione: li manderemo via. E revocheremo l’appalto”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento