Finisce in ospedale giocando nel parco, i genitori fanno causa al Comune

La bambina si è procurata una frattura cadendo da una giostra, chiesto il risarcimento per le lesioni

Il parco Pozzi di Aversa

Neanche al parco giochi si è più sicuri. Ne sa qualcosa la bambina che si è procurata una frattura e diverse escoriazioni cadendo rovinosamente da una giostrina del Parco Pozzi di Aversa. Un caso che ha portato i genitori della bimba a fare causa al Comune di Aversa, per ottenere il risarcimento per le lesioni riportate nell’incidente avvenuto nel luglio 2016.

Stando a quanto denunciato dall’avvocato della coppia, Alessandro De Luca, la bambina si stava aggrappando ad una maniglia della giostra quando è caduta al suolo. Proprio la maniglia, sporca di una sostanza untuosa, avrebbe provocato l’incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I genitori hanno quindi citato in giudizio l’Ente al tribunale di Napoli Nord. Il Comune con una delibera di giunta ha deciso di resistere in giudizio, affidando all’avvocato Domenico Pignetti il mandato per opporsi alla richiesta risarcitoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Tutti in fila al centro Campania: mascherine e termoscanner per entrare nei negozi | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Dodici arresti per una truffa fiscale: una parte del 'tesoretto' da 12 milioni nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento