Idrico, Munno 'allerta' Mirabelli: "Gravi irregolarità, il Pd non può votare questo Cda"

L'ex sindaco e membro dell'assemblea chiamata al voto tra 48 ore: "Serve un rinvio"

L'ex sindaco di Macerata Luigi Munno

"Alla luce di quanto sta emergendo sul Consorzio Idrico di Caserta e delle gravi irregolarità denunciate dal Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, ho chiesto al Commissario Provinciale del PD Franco Mirabelli di intervenire immediatamente". E' la mossa dell'ex sindaco di Macerata Campania Luigi Munno, attuale rappresentante dell'Ente in seno all'assemblea dei soci.

"La richiesta è basata sul fatto che alcuni sindaci e rappresentanti del PD si accingono a partecipare alla scandalosa lottizazione del CdA in assenza di qualsiasi discussione sul merito dei problemi evidenziati, sul tema della gestione del servizio idrico integrato e, più in generale, sulla rilevante materia "acqua bene comune". Spero che Mirabelli - aggiunge Munno - si attivi in tempi celeri per sollecitare le forze poltiche interessate e affinchè si avvii una profonda riflessione sul da farsi. A questo punto mi pare inevitabile il rinvio dell'Assemblea Consortile".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento