Crisi Interporto, Grimaldi chiede l’intervento di Regione e Ministero

Il consigliere regionale: “Aprire un tavolo istituzionale, servono atti concreti"

Massimo Grimaldi e Gennaro Cioffi coi rappresentanti degli operai dell'Interporto

“I lavoratori dell’Interporto Sud Europa Maddaloni-Marcianise vanno tutelati, non con le chiacchiere ma con atti concreti”. È l’appello di Massimo Grimaldi, capogruppo della formazione ‘Caldoro Presidente’ e vice coordinatore regionale di Forza Italia Campania, a margine dell’audizione presso la Commissione Attività Produttive della Campania, organizzata con Gennaro Cioffi

La seduta era stata sollecitata dallo stesso Grimaldi che ha accolto le sollecitazioni del sindacato: “Bisogna aprire subito un tavolo istituzionale per tutelare i lavoratori e creare stabili prospettive occupazionali. Serve un intervento diretto del Mise e che la Regione - continua Grimaldi - metta in campo tutti gli strumenti che ci sono. Per garantire ammortizzatori sociali e garanzie per il futuro. È compito della Regione coordinare le attività che pure ci sono. Un accordo fra Ise e le ditte appaltatrici, rispetto ai lavori infrastrutturali che interessano la zona, può e deve garantire le maestranze”.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

Torna su
CasertaNews è in caricamento