L'ultimo gesto d'amore del piccolo Giorgio: i fondi raccolti ai bimbi malati di tumore

I funerali nella chiesa di San Cesario: due comunità si stringono nel dolore

Un dramma che ha sconvolto due comunità, quella di Cesa e di Frattamaggiore, che hanno sperato e pregato fino alla fine per il piccolo Giorgio che però è tornato nel Regno dei Cieli con "il paradiso che si è impreziosito di un nuovo angioletto". Ha utilizzato proprio queste parole il papà per salutare questo bambino che ha lottato per anni contro una terribile malattia. La comunità di Cesa aveva organizzato una raccolta fondi pubblica e persino un aperitivo il primo giorno del nuovo anno al quale avevano partecipato centinaia di persone. Tutto per raccogliere i soldi necessari a tentare cure innovative in America in grado, forse, di sconfiggere il neuroblastoma che lo aveva colpito già qualche anno dopo la nascita. Il fisico del bambino di 4 anni però non ha retto alle cure e alla chemio e ieri pomeriggio (26 gennaio) Giorgio ha smesso di vivere la sua battaglia. 

Domani, martedì 28 gennaio, alle ore 14.30, nella chiesa di San Cesario, saranno celebrate le esequie. Il viaggio della speranza, verso lo stato del Michigan, all’ospedale “Helen DeVos” di Grand Rapids, doveva avvenire proprio in questi giorni. Ed invece Giorgio è volato in cielo, lasciando un vuoto incolmabile nella vita dei genitori. Per volontà della famiglia ora tutti i proventi raccolti saranno devoluti per aiutare altri bambini affetti da tumore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento