Ultimo ok della giunta, ora può partire l'iter per la gara della piscina

Il sindaco felice: "Abbiamo fatto tutto nella massima trasparenza"

La giunta comunale di San Nicola la Strada ha finalmente autorizzato il Responsabile dell’Area Tecnica all’espletamento della gara per la “Concessione della gestione della piscina comunale “Acquasport” in via Trilussa presso l’Asmel.

“Il percorso trasparente verso l’apertura della piscina comunale – dichiara il sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta, seguito da vicino dal vice Antonio Megaro - è stato lungo e faticoso. È passato per il completamento dell’opera ed il pagamento dei debiti pregressi ed è proseguito per la revoca della precedente aggiudicazione fino alla il delibera di giunta dello scorso 16 ottobre con l’approvazione del capitolato tecnico e dello schema di convenzione per l’affidamento dell’impianto ed in particolare con l’articolo 11 comma 7 che prevede tra l’altro che il concessionario dovrà perseguire una strategia di promozione con previsione di tariffe agevolate rivolte ai residenti, nonché per i giovani, per gli over 65 e per i disabili. I risultati concreti si raggiungono con sacrificio ed impegno, superando difficoltà ed impedimenti di ogni genere".

Lo scorso 30 luglio il Consiglio Comunale di San Nicola la Strada aveva approvato le linee di indirizzo per la concessione della gestione della piscina comunale “Acquasport”, demandando alla Giunta l’approvazione del capitolato d’oneri, lo schema di convenzione con il piano di utilizzo e conduzione tecnica che, come la regolamentazione del rapporto di concessione, sono stati predisposti in base alla Legge Regionale numero 18 del 25.11.2013.

Secondo le linee guida del Consiglio Comunale e gli atti conseguenziali, saranno a carico del Concessionario, per la durata della concessione prevista in dieci anni, le spese inerenti la gestione dell’intera struttura per manutenzione ordinaria e straordinaria, manutenzione degli gli impianti, sistemazione e cura del verde e degli spazi esterni, le utenze, i consumi, i costi del personale, spese per rilascio di permessi vari, così come gli oneri della realizzazione delle opere e degli adempimenti necessari alla messa a norma e manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto. Le tariffe per gli utenti sono state stabilite sulla scorta della valutazione della gestione della piscina effettuata dal CONI, Comitato Regionale Campania lo scorso 14 marzo. Sulla scorta delle indicazioni sopra riportate,

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • Schianto in autostrada: due km di coda

  • Famiglia casertana rapinata in vacanza da due banditi con la pistola

  • Tragedia in spiaggia, muore annegato davanti ai turisti

Torna su
CasertaNews è in caricamento