Dipendenti assenteisti alla Reggia nel mirino di Felicori

Il direttore: “Provvederemo ad esaminare la loro condotta”

Il direttore della Reggia Mauro Felicori

La direzione della Reggia prende tempo dopo l’indagine della procura di Santa Maria Capua Vetere che ha evidenziato la presenza tra i custodi del Palazzo Vanvitelliano di due dipendenti assenteisti, nei cui confronti i magistrati procedono per i reati di truffa aggravata e continuata, nonché di false attestazioni sulla presenza in servizio.

Nei guai, con l’obbligo di presentarsi quotidianamente ad un ufficio di polizia immediatamente prima dell'inizio dell'orario lavorativo e immediatamente dopo la sua conclusione, sono finiti Giovanni Maiale e Raffaele Narciso. L'attività investigativa della Squadra Mobile della Questura di Caserta, fondata prevalentemente su pedinamenti ed intercettazioni video ambientali, ha consentito di raccogliere un grave compendio indiziario a carico degli indagati, per condotte di "assenteismo" dal posto di lavoro, costantemente reiterate nei mesi di settembre, ottobre e novembre 2016.

Come evidenziato in una nota, il direttore Mauro Felicori “non appena in possesso della relativa documentazione, in raccordo con il Ministero che è titolare del potere disciplinare, provvederà ad esaminare la condotta dei dipendenti coinvolti secondo le norme che regolano i rapporti di lavoro”.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Un casertano ai mondiali dei parrucchieri a Parigi

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Colpo da 'Zara', fermata dai carabinieri con mille euro in vestiti

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

  • Trovato morto dalla moglie sotto il porticato di casa

  • Muore sul campo da calcetto stroncato da un malore

Torna su
CasertaNews è in caricamento