L'incubo è finito: Alfonso, Monica ed il piccolo Natale tornano a casa

Si sblocca la situazione della famiglia casertana 'incastrata' da oltre un mese in Venezuela

Alfonso e Monica, i genitori di Natale

È arrivata finalmente la tanto attesa svolta per il piccolo Natale ed i suoi genitori, Alfonso e Monica. La famiglia di Santa Maria a Vico, bloccata da oltre un mese in Venezuela, paese in cui è in atto una ‘guerra civile’ tra i fedeli al presidente Maduro e i cittadini che appoggiano Guaidò, autoproclamatosi a sua volta presidente dello stato sudamericano, torneranno in Italia nel pomeriggio.

È andato a buon fine il pressing del Comune di Santa Maria a Vico, della Prefettura di Caserta, della Farnesina e della Presidenza del Consiglio per consentire alla famiglia casertana il ritorno a casa: Alfonso, Monica e il piccolo Natale erano bloccati in Venezuela per problemi burocratici legati al passaporto del bambino di appena 4 mesi.

Le autorità locali avevano infatti bloccato la ripartenza dei tre, ‘incastrati’ sull’isola Margherita, dove era complicato anche riuscire a trovare il latte artificiale per il piccolo Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • La morsa del maltempo non lascia la provincia di Caserta: prorogata l'allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento