Falsa dichiarazione: il Comune revoca il permesso a costruire dopo 9 anni

L'Ente ha ordinato l'abbattimento di una recinzione dopo la denuncia dei vicini

Il Comune di San Marco Evangelista

Il Comune di San Marco Evangelista revoca il permesso a costruire rilasciato ad un cittadino di via Luxemburg dopo la denuncia dei vicini. E' quanto emerge da un'ordinanza a firma del responsabile del settore Urbanistica Lorenzo D'Anna che ha annullato la Dia e ordinato la rimessa in pristino dei luoghi con la rimozione delle opere abusive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda inizia nel 2010 quando il comune di San Marco Evangelista aveva rilasciato una Dia per la realizzazione di una recinzione di un lotto di terreno. Recinzione che però era stata realizzata con lo sconfinamento di un terreno vicino e ricandente nella proprietà del Parco dei Fiori. Circostanze che altri due residenti hanno denunciato con un sopralluogo, lo scorso mese di febbraio, da parte della polizia municipale che ha evidenziato le irregolarità. Ma non solo. Gli uffici Comunali hanno anche riscontrato "la falsa, infedele, erronea o inesatta" rappresentazione della realtà da parte del beneficiario della Dia alla base del rilascio del permesso da parte dell'Ente.  Di qui la revoca e l'ordine di abbattimento della recinzione abusiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

Torna su
CasertaNews è in caricamento