ELEZIONI Della Valle: "Salario minimo europeo per frenare le delocalizzazioni"

Il candidato dei 5 Stelle mette nel mirino anche le multinazionali

Danilo Della Valle del Movimento 5 Stelle

“Senza persone non c’è Europa”. E’ stato questo il filo conduttore della campagna elettorale di Danilo Della Valle, 36 anni di Caserta, candidato nella lista del Movimento 5 Stelle. Ed è proprio partendo dalle persone e dal mondo del lavoro che il giovane attivista pentastellato vuole costruire la nuova Europa.

“Partendo innanzitutto dal salario minimo europeo –afferma- abbiamo bisogno che il costo della manodopera sia uguale in tutte le nazioni, per mettere fine alle delocalizzazioni verso Paesi che non garantiscono tutele ai lavoratori”. E poi c’è la sfida ai grandi evasori.

“Troppo spesso – spiega Della Valle - le multinazionali operano sul nostro territorio pagando le tasse nei paradisi fiscali, come il Lussemburgo, facendo concorrenza sleale verso chi lavora e paga le tasse in Italia. Imporremo alle multinazionali di pagare le tasse in Italia per ridurre quelle dei cittadini”.

Anche da Della Valle, così come hanno già ribadito i vertici del Movimento 5 Stelle, arriva la richiesta “di un’Europa più solidale, più equa, che protegga davvero i cittadini e che per tutelare la loro condizione sociale non esita a mettere in discussione dei freddi parametri finanziari. I nazionalisti e i sedicenti europeisti vorrebbero continuare a favorire i potentati economici, l’Europa della finanza, della speculazione e delle lobby dei ricchi che vogliono continuare a spremere le persone; sono due facce della stessa medaglia” conclude.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento