ELEZIONI Scialla: "Siamo un treno che corre a 300 all'ora"

Il candidato sindaco del Pd ha presentato le liste in Comune

Il candidato sindaco del Pd Peppe Scialla

Castel Volturno al voto: Partito democratico e la lista civica 'Jamm Annanz' protagoniste nell'aula consiliare del Comune. Il candidato sindaco Peppe Scialla mercoledì pomeriggio nell'aula consiliare della casa comunale ha presentato i candidati delle due liste dinanzi a curiosi cittadini che non hanno risparmiato domande sul futuro della città.

L'erede designato alla guida del centrosinistra dal sindaco uscente Dimitri Russo ha spiegato i contenuti del programma elettorale partendo dalla scelta dello slogan partitico: Jamm Annanz. "Castel Volturno é paragonabile ad un treno che corre a trecento all'ora, bisogna fare un salto e governare. Lo abbiamo già fatto e lo continueremo a fare" ha esordito l'assessore uscente ai Lavori pubblici.

"Ridare credibilità e dignità a Castel Volturno é il merito dell'amministrazione uscente governando senza crisi per 5 anni ed abolendo l'odiosa formula Castel Volturno=Camorra - ha sottolineato Scialla - Siamo riusciti anche con scelte coraggiose e provocatorie a dare un' immagine nuova della città e lo hanno capito anche le istituzioni sovracomunali".

Uno dei primi obiettivi é la restituzione di un'identità castellana "perché non si provi più vergogna nel dire di appartenere a Castel Volturno. Sarà mio compito continuare a ridare dignità proseguendo il percorso di risanamento associando alla città i tanti elementi positivi che si hanno:cinema, musica, percorsi naturalistici, la pineta, l'oasi dei variconi, il sistema dei laghetti' ha affermato Scialla. Al ritrovato ripristino del Comune Castellano hanno contribuito anche gli organi sovracomunali dando fiducia all'amministrazione. E' stato emanato nel 2017 dopo tanti incontri romani, audizioni ed interrogazioni parlamentari, un decreto legge detto Decreto Mezzogiorno (D. L. 91/2017) che ha istituito un commissario straordinario di governo per l'area di Castel Volturno con il compito di risanare il territorio. Infatti nel febbraio 2018 é stato siglato un Protocollo d'intesa tra Comune, Regione Campania, Ministero dell'Interno e Commissario Straordinario mediante il quale riconosciuta la straordinarietà del territorio sono stati finanziati progetti di risanamento urbano, ambientale e di pubblica sicurezza per un valore di 22 milioni di euro" ha evidenziato il candidato spiegando che "la fiducia ben riposta delle istituzioni nell'amministrazione uscente ha portato al provvedimento straordinario della Regione Campania (L. R. 58/2018)che eroga annualmente la somma di un milione di euro per garantire il soddisfacimento del fabbisogno standard nei livelli essenziali di prestazioni. Con queste risorse si andrà a ripristinare un servizio essenziale per il Comune abolito fin dal 2012:il trasporto pubblico scolastico sul territorio".

Le domande dei più partecipi erano rivolte sul fronte della pressione fiscale locale con l'abolizione già ottenuta parzialmente del contributo al Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno. "Da quest'anno il 90%dei cittadini non pagherà più questo fardello sui fabbricati" ha rassicurato Scialla. Ponendo l'accento sul 'buono' ottenuto con l'amministrazione uscente e l'invito ai cittadini di dare un peso alla continuità con il loro voto per "non far cadere nel vuoto le tante vittorie ottenute votando chi non sa quanti sacrifici ci sono voluti per ottenerle" sottolinea Scialla la presentazione si conclude con uno sguardo al domani che 'é per quelli che si danno una possibilità oggi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento