SPECIALE ELEZIONI Urne aperte fino alle 23 in 18 comuni

In tre centri c'è il rischio ballottaggio: occhio al voto disgiunto ed alla doppia preferenza. Tutti i consigli per non sbagliare a votare

Urne aperte dalle 7 di questa mattina fino alle ore 23 in 18 comuni della provincia di Caserta per scegliere i nuovi sindaci e consiglieri comunali. Tre sono i centri dove si rischia il ballottaggio (previsto per il 24 giugno): Maddaloni, Orta di Atella e Trentola Ducenta che hanno una popolazione superiore ai 15mila abitanti. Ci saranno tre rilevazioni coi dati delle affluenze alle ore 12, alle 19 ed alle 23.

I DATI DELL'AFFLUENZA NEI COMUNI AL VOTO

Cosa serve per votare

Per esercitare il diritto di voto occorre esibire un documento d’identità in corso di validità e la tessera elettorale. Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura delle urne. Anche in questo turno di amministrative si applica un sistema elettorale maggioritario a doppio turno per i comuni con una popolazione che supera i 15mila abitanti, mentre in quelli con popolazione pari o inferiore ai 15mila abitanti si utilizza il maggioritario a turno unico. Motivo per il quale cambiano anche le modalità con le quali si può esprimere il voto.

TUTTI I CANDIDATI NEI 18 COMUNI

Come si vota nei comuni fino a 15mila abitanti

I cittadini al seggio potranno tracciare un segno solo sul candidato sindaco, solo sulla lista collegata al candidato sindaco o anche sia sul candidato sindaco che sulla lista collegata. In tutti questi casi il voto viene attribuito sia alla lista di candidati consiglieri che al candidato sindaco. Nel maggioritario a turno unico non è previsto il voto disgiunto: se si traccia un segno sul nome del candidato sindaco e su una lista non collegata, il voto è nullo. Per quanto riguarda le preferenze c’è una differenza tra i comuni con meno di 5mila abitanti e quelli compresi tra 5 e 15mila. Nei primi si può esprimere la preferenza per un solo candidato al consiglio comunale, scrivendo il cognome nell'apposita riga affiancata al simbolo della lista. Nei secondi, invece, le preferenze esprimibili sono due e nel caso vengano indicate entrambe devono essere candidati di sesso diverso della stessa lista.

Come si vota nei comuni con più di 15mila abitanti

Nei Comuni con più di 15mila viene eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene almeno il 50% più uno dei voti. Nel caso in cui nessun candidato raggiunga la maggioranza assoluta si tornerà a votare il 24 giugno per il ballottaggio tra i due più votati. Per esercitare il diritto di voto si può tracciare un segno solo sul candidato sindaco, e in questo caso il voto viene attribuito solo a lui; tracciare un segno solo su una delle liste collegate o anche sia sul candidato sindaco che su una delle liste collegate. In questi ultimi due casi il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista di candidati consiglieri collegata. Questo sistema elettorale consente di esprimere anche il cosidetto 'voto disgiunto', tracciando un segno sul candidato sindaco ed un altro segno su una lista non collegata. In questo modo il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista non collegata. Per esprimere le preferenze bisogna scrivere negli appositi spazi il cognome, oppure in caso di omonimia il nome e cognome, dei candidati consiglieri comunali della lista votata. Anche in questo sistema è possibile esprimere uno o due voti di preferenza ma nel caso in cui vengano indicati entrambi è necessario siano due consiglieri di sesso diverso, pena l'annullamento della seconda scelta.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • ADDIO GIANCARLO Fissati i funerali del tabaccaio casertano

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento