Festa della Legalità a Curti con Don Luigi Merola e l’avvocato Simeone

Nell’occasione presentato il libro dell’onorevole Antonio Del Monaco ‘Il Politomane, la storia di Francesco’

Don Luigi Merola a Curti

Si è svolta oggi pomeriggio alla Biblioteca Comunale, in occasione del 25° anniversario del sacrificio di don Peppino Diana, l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Antonio Raiano ha invitato la cittadinanza all’incontro in cui è stato presentato anche il libro “Il politomane la storia di Francesco” dell’onorevole Antonio del Monaco, componente della commissione ecomafie. L’incontro è iniziato con la proiezione di un filmato dedicato a don Peppino Diana a cui è seguito l’intervento del Sindaco Raiano. La parola è stata poi data a don Luigi Merola, Presidente della Fondazione ‘A voce’ d’e creature’ che ha sede nella storica villa di bambù confiscata alla criminalità organizzata. Il sacerdote napoletano è stato accompagnato dall’avvocato Giuseppe Simeone, responsabile della provincia di Caserta della Fondazione. A concludere l’onorevole Antonio del Monaco autore del libro. Il politomane vive un forte disagio che, spesso, può sfociare in una vera e propria patologia di tipo psichiatrico. Egli alterna una forma di bipolarità con forti segni maniacali nella gestione e utilizzazione del potere, e una fase depressiva legata alla fobia e alla disperazione nel timore della perdita del potere. Il suo legame con la politica è di natura tossica, con una grave forma di dipendenza. Nella sua tossicità, il politomane vive il suo ruolo in un autentico delirio di onnipotenza, curando eccessivamente la sua immagine, e ricercando visibilità attraverso la manipolazione e la millanteria. Egli ha difficoltà all’ascolto attivo, ascolta gli altri con grande superficialità; il suo unico pensiero è il mantenimento del potere, non mollare mai la “sedia”. Questo stesso pensiero lo porta ad una ruminazione mentale che, nel tempo, diventa ossessiva e compulsiva, spingendolo ad una totale disperazione che può renderlo anche aggressivo. Il primo intervento terapeutico, allora, è quello di allontanarlo dal suo oggetto del desiderio, dal mondo della politica, perché la sua personalità inquinata deve essere necessariamente curata lontano dal “palazzo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

Torna su
CasertaNews è in caricamento