Scoperto un distributore di benzina abusivo

La scoperta della polizia municipale durante un sopralluogo. Il Comune ordina la demolizione

Il distributore di benzina era abusivo

Un distributore di benzina abusivo a Marcianise. E' quanto ha scoperto la polizia municipale guidata, dal comandante Alberto Negro, che ha portato all'ordinanza di demolizione siglata dal dirigente Angela D'Anna. 

Tutto comincia alla fine di dicembre quando in seguito ad un controllo vennero scoperti alcuni abusi edilizi. In particolare due corpi di fabbrica in muratura e in cemento armato che avrebbero dovuto fungere da ufficio, deposito e bagno oltre ad una corte, delimitata da una chiusura con lamiere e travi in acciaio ed un cancello di ingresso adibito anch’esso a deposito. Per quegli abusi a metà dicembre venne disposta la demolizione.

A marzo scorso c'è stata la decisione di effettuare un controllo per verificare lo stato dei luoghi. Dal sopralluogo è emersa la realizzazione di un distributore di benzina, con tanto di serbatoio e colonnina, privo di qualsivoglia autorizzazione. 

Pertanto è scattata l'ordinanza di demolizione. Il provvedimento è stato notificato ai diretti interessati che adesso avranno 90 giorni per ottemperare a quanto disposto dalla macchina amministrativa del Comune. 

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

Torna su
CasertaNews è in caricamento