Il prefetto diffida il Comune, ma i consiglieri lo scoprono dopo una settimana

L’opposizione insorge: “Per evitare di andare a casa sono disposti a tutto”

Il presidente del consiglio comunale Claudio Petrella

Il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto ha inviato all’amministrazione comunale di Mondragone la diffida per la mancata approvazione del Rendiconto 2018. Peccato che mentre l’atto sia stato protocollato in arrivo il 7 maggio, lo stesso sia stato portato a conoscenza dei consiglieri comunali solo il 13 maggio da parte del presidente del consiglio comunale Claudio Petrella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo alle solite rispetto agli abusi dell’ufficio da parte di chi governa oggi la Città di Mondragone che pur di evitare di andare a casa e’ veramente disposto a fare tutto” contestano i consiglieri comunali di minoranza Valerio Bertolino, Achille Cennami, Pasquale Marquez, Alessandro Pagliaro, Antonio Pagliaro e Giovanni Schiappa. La diffida concede all’amministrazione comunale guidata da Virgilio Pacifico 20 giorni di tempo per approvare il Rendiconto in consiglio comunale per evitare l’arrivo di un commissario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento